Ultimo incontro per una scuola libertaria nel cosentino

L’appuntamento finale previsto sabato 16 dicembre ore 16 presso la libreria Ubik di via XXIV Maggio

 

 

 

COSENZA – Quarto e ultimo incontro del ciclo di eventi organizzati dal gruppo informale ‘Verso una scuola libertaria a Cosenza’ volto a promuovere una riflessione pedagogica che superi i confini delle usate retoriche per dirigersi verso la costruzione della migliore offerta pedagogica in città. E a settembre 2018 vedrà la luce l’apertura di una scuola libertaria fondata su queste solide basi.

Dopo aver dialogato con la scuola libertaria Ubuntu di Abbiategrasso (MI), dopo aver ospitato Paolo Mottana (professore ordinario di Filosofia dell’educazione all’Università di Milano Bicocca) ed aver ascoltato la riflessione della dott.ssa Marta Pinto sul metodo Montessori, sabato 16 dicembre ore 16.00 presso la libreria Ubik di Cosenza (Via XXIV Maggio, 48/P) sarà la volta di Thea, accompagnatrice della scuola libertaria Urupia (https://urupia.wordpress.com/la-chiameremo-scuola/) di Francavilla Fontana (BR) e membro della Rete per l’Educazione Libertaria – REL (http://www.educazionelibertaria.org/).

“L’educazione libertaria” –  si legge nel comunicato stampa del gruppo promotore –  “si può descrivere come un’ampia cornice pedagogica costruita dall’incontro di diverse tradizioni ed intuizioni pedagogiche tra cui quella montessoriana, steinarianae l’educazione progressista di Dewey. Thea descriverà come è nato questo progetto educativo libertarioUrupia, per cosa si caratterizza e come si organizza l’attività della scuola. L’incontro è gratuito e rivolto all’intera cittadinanza; ci sarà uno spazio dedicato ai bambini in modo tale che anche loro possano spendere piacevolmente il tempo di questa manifestazione”.

 

 

email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *